Immagine
 Ancora il cucciolo che si rifugia dietro le cicas... di Admin
 
"
Se i fatti non corrispondono alla teoria, cambiate i fatti.

Albert Einstein - Nato nel 1879 e morto nel 1955, fisico tedesco.
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 31/10/2013 @ 16:26:59, in Windows 7, linkato 723 volte)
Sei stufo di dover ogni volta inserire la tua password in avvio di Windows perché sei l'unico utente? Ti spieghiamo come fare!
 
Lanciamo Esegui, premendo la combinazoine di tasti Tasto Windows + R, quindi digitiamo netplwiz e diamo OK

 
si aprirà la finestra di gestione Account Utente

 
Togli il flag alla voce "Per utilizzare questo computer è necessario che l'utente immetta il nome e la password".
 
Ricordati di cliccare su Applica, quindi puoi chiudere la finestra e, dalla prossima volta, accedere a Windows senza digitare la password.
 
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 23/10/2013 @ 17:06:50, in Firefox, linkato 641 volte)
Quando visitiamo siti che ci chiedono un login, con utente e password, il browser ci chiede se vogliamo salvarle per i successivi login (a meno che non sia impostato diversamente). Questa operazione salva le nostre credenziali nel browser, facendo in modo che i campi utente e password restino precompilati.
 
Fate assolutamente attenzione a non salvare mai le vostre credenziali su computer pubblici, o condivisi. Salvare utente e password dei siti è comodo, ma limitatevi a farlo su dispositivi di vostra esclusiva proprietà. Se i dati di accesso sono memorizzabili a mente, tanto meglio, è il metodo migliore!
 
Vediamo come possiamo gestire le password salvate in Firefox. E' una funzione utilissima che ci permette di:
 
  • cancellare password salvate per errore ("ho scelto di salvarla ma forse è meglio di no...")
  • leggere password che non ricordiamo più (perché ce le avevano dettate la prima volta e poi non labbiamo più usate, e ci servono su altri browser)
 
Dal menù di FIrefox cliccate Opzioni,

 
vi si aprirà questa schermata

 
Dalla tab Sicurezza, sezione password, potete scegliere se il browser debba chiedervi o meno di ricordare le password del sito e visualizzare le eccezioni, ovvero l'elenco dei siti per i quali avete scelto di "non salvare mai la password". Oppure impostare una password principale per proteggere le password salvate.
 
Cliccate su "Password salvate..."

 
vi si aprirà l'elenco delle password salvate, dal quale potrete:
 
  • cancellarne una o tutte
  • mostrare o nascondere le password per copiarle ed utilizzarle ad esempio su altri browser
 
E' tutto!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 10/10/2013 @ 16:32:39, in Windows 7, linkato 900 volte)
Usare le scorciatoie (o shortcut) della tastiera può aumentare di gran lunga la vostra produttività, vi rende più veloci e agili in tante operazioni comuni, permettendovi di utilizzare il meno possibile il mouse.
Ad esempio, per copia-incollare un testo usando il mouse dovreste evidenziarlo, cliccarvici col pulsante destro, scegliere Copia, spostarvi nel posto dove incollarlo, ri-cliccare col destro, scegliere Incolla... (volendo essere più scomodi e lenti si può sempre usare il menu Modifica) sei mosse per fare due azioni. Non sarebbe bello usare un comando diretto per copiare (senza cliccare col destro per scegliere l'azione Copia) e un comando diretto per incollare (senza ri-cliccare col destro etc).
Ecco di seguito un elenco di alcune scrciatoie da tastiera, le più comuni per copiare, incollare... e fare tante altre cose velocemente!Ctrl+C Copia negli appunti il testo o l'oggetto selezionato (una foto o altro).Ctrl+V Incolla il contenuto degli appunti precedentemente copiato (testo, foto o altro).Ctrl+Z Annulla l'ultima modifica.
Avete sbagliato a fare qualcosa, cancellato una parola o un intero paragrafo (o altro)? Ctrl+Z annulla l'ultima modifica (qualsiasi) fatta al documento. A seconda del programma utilizzato potete annullare solo l'ultima modifica o un certo numero anche delle precedenti. Se invece ci ripensate e volete "annullare" il Ctrl+Z precedente, potete usare Ctrl+Y che è l'esatto opposto.Ctrl+F Apre la ricerca in qualsiasi programma.Alt+Tab Cicla velocemente tra le applicazioni aperte.
Ctrl+S Salva il lavoro.
E' buona abitudine, ogni volta operata una modifica significativa a ciò che state facendo, salvare premendo Ctrl+S.
Attenzione: solo nella versione italiana di molti prodotti Microsoft (chissà poi perché), come Word, alcuni shortcut sono stati cambiati. Mentre per tutti gli altri software (o per lo stesso software ma in altre lingue) esiste una convenzione non scritta che Ctrl+S si usa per salvare, vi accorgerete che in Word in Italiano Ctrl+S serve per sottolineare, mentre i salvataggi sono gestiti da F12.
In uno dei prossimi trucchi spiegeheremo come personalizzare gli shortcut di Word!Ctrl+Home Sposta il cursore all'inizio del documento.Ctrl+P Apre il menu di stampa.Esistono poi tanti altri shortcut che cambiano da programma a programma, come nel caso spiegato prima per Word in italiano. Il consiglio è quello di impararli. Sono indicati generalmente nei menu delle funzioni di qualsiasi programma a fianco alla funzione stessa.
Una volta imparati non potrete più farne senza!
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 08/10/2013 @ 17:08:44, in Firefox, linkato 717 volte)
Oggi vediamo come gestire i componenti aggiuntivi di Firefox (o estensioni).Mozilla Firefox è stato il primo browser personalizzabile al punto da potervici installare componenti aggiuntivi, ovvero piccole applicazioni accessorie, per migliorare e rendere più produttiva, funzionale, o semplicemente divertente, la navigazione su web.
I componenti aggiuntivi sono tantissimi, passiamo da quelli per il meteo a quelli indicati per lo sviluppo web, lettori di notizie e via dicendo.Come si installano i componenti aggiuntivi? E' sufficiente aprire Firefox ed eseguire pochi passaggi.Dal menu principale di Firefox, selezionare la voce Componenti aggiuntivi.


si aprirà una finestra con alcune voci poste in verticale sulla sinistra. Esplora ci porta in una specie di "app center" dove sono segnalate le estensioni più recenti, le più scaricate e così via.


Poniamo di voler installare in questo RSS Awesome Bar, una piccola fuzione che mostra l'icona dei Feed RSS quando presenti in una pagina.
Clicchiamoci sopra, si aprirà questa pagina con le informazioni riguardo l'applicazione, i voti degli utenti e soprattutto il tasto Aggiungi a Firefox.


Verrà richiesta conferma, consigliando di installare solamente software fidato... per sicurezza, limitatevi ad installare estensioni provenienti da addons.mozilla.org


Cliccate su Installa adesso e Firefox installerà automaticamente l'estensione. Ecco fatto!

Per rendere attivo quanto installato è necesario riavviare Firefox.

Ora diamo un'occhiata alle altre voci del pannello di gestione delle estensioni: Estensioni è l'elenco dei componenti aggiuntivi già installati. Da questo elenco è possibile disinstallare, aggiornare o modificare le opzioni di ciascuna estensione.


Aspetto mostra l'elenco delle estensioni di tipo "tema", è infatti possibile installare temi grafici diversi e rendere sempre diverso e a piacimento il look&feel di Firefox. Anche qui è possibile disinstallare e aggiornare i temi.


Plugin è l'elenco delle estensioni di tipo plugin, ovvero tutte quelle che ci permettono di navigare al meglio e di vedere tutto gli elementi dei siti, specie quelli multimediali. Parliamo di Flash, Java e tante altre. L'assenza eventuale di questi tipi di estensione viene segnalata prontamente da Firefox in fase di navigazione; in tal caso verrete guidati nell'installazione. Anche qui è possibile disinstallare e aggiornare i plugin.


Servizi mostra l'elenco di componenti aggiuntivi di tipo Servizio.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 07/10/2013 @ 10:12:33, in Windows 7, linkato 397 volte)
Quando dobbiamo "spegnere" il pc ci troviamo di fronte ad una scelta. Spesso non scegliamo niente e utilizziamo l'opzione di default che è "Arresta il sistema". A volte curiosiamo sulle altre, cliccando sulla freccina di fianco al pulsante di spegnimento del menù di Windows, ma non le capiamo fino in fondo. Vediamole una ad una.
Le prime tre hanno a che fare con l'utente e non con lo spegnimento del computer



Cambia utente - Nel caso che siano presenti più utenti configurati in Windows, questa mossa permette di sospendere l'utente in corso, lasciando la sessione così com'è, con tutti i programmi aperti, quindi di lasciare il computer all'utilizzo di un altro utente. Quando l'altro utente avrà finito, potrete riaprire il vostro utente e ricominciare da dove avevate finito.

Disconnetti - Questa mossa vi riporta alla schermata di scelta degli utenti, ma chiude tutte le attività in corso

Blocca - Serve a bloccare lo schermo proteggendolo con la password del vostro utente (nel caso vi allontaniate dal computer)

Ora veniamo ai metodi di spegnimento

Riavvia il sistema - Qui c'è poco da spiegare: ogni attività viene chiusa, Windows viene arrestato e riavviato subito. Il tempo di spegnimento è quello di un arresto di sistema (cosa che di fatto è) e il tempo di riavvio idem. In genere i riavvi vengono gestiti automaticamente o quantomeno richiesti, per applicare modifiche al sistema in seguito all'installazione di aggiornamenti etc.

Arresta il sistema - Questa operazione chiude tutti i programmi in esecuzione e spegne fisicamente il computer.

Sospendi - Tutti i programmi in esecuzione vengono salvati nella memoria RAM, pronti per essere riutilizzati alla ripresa. Questa funzione è però legata ad un minimo consumo di energia elettrica. Ovvero, se togliete corrente al pc perdete tutto il lavoro lasciato in sospeso.

Ibernazione - Tutti i programmi in esecuzione vengono salvati, stavolta, fisicamente sull'hard disk, ed il computer quindi può spegnersi senza avere un residuo di corrente dedicato come per "sospendi". Questa opzione è indicata per chi ha un computer che si avvia piuttosto lentamente, e non vuole attendere ogni volta... oppure ha dei lavori in sospeso sul notebook ed ha bisogno di spostarsi. I tempi di spegnimento sono più lunghi di un "Arresta il sistema" (in realtà, una volta che lo schermo diventa nero, potete riporre il notebook nella borsa e portarvelo via anche se non si è ancora spento del tutto) ma la riaccensione e la ripresa di Windows è pressoché immediate.

Diciamo che l'Ibernazione è forse l'opzione prediletta, in contesti di produttività, mobilità, ma anche di poca pazienza (diciamocelo, riguardo ai tempi di avvio di Windows). Ma ognuno può scegliere la propria preferita di default. Cambiare il metodo di spegnimento predefinito è molto semplice.

Aprite il menu di Windows (Start) e cliccate col pulsante destro del mouse sul pulsante di spenimento, vi apparirà Proprietà.



Cliccatevi e si aprirà questa finestra:



Effettuate la vostra scelta nel menu a tendina "Azione del pulsante di alimentazione", quindi Applica.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2
Ci sono 10796 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Access 2003/07/10 (5)
CSS (Cascading Style Sheets) (4)
Excel 2007 (11)
Excel 2010 (3)
Excel 2013 (1)
Firefox (6)
Hardware (6)
Internet (8)
iPhone (11)
Messenger (1)
Office 2007 (1)
Power Point 2010 (1)
PowerPoint (2)
Sociale (1)
Software (2)
Windows 7 (58)
Windows 8 (12)
Windows Mobile (2)
Windows Vista (14)
Windows XP (11)
Word 2007 (12)
Word 2010 (11)

Catalogati per mese:
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
_ialis
30/12/2018 @ 22:47:07
Di Matilda
Hi there I just wan...
02/09/2016 @ 13:32:27
Di Elisa Peniscola
Pretty good post. I ...
16/01/2016 @ 07:39:37
Di rolex replica

Titolo
Bianco e nero (1)
Cuccioli (6)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

Titolo
Listening
Musica...

Reading
Libri...

Watching
Film...




20/10/2019 @ 08:26:38
script eseguito in 500 ms